Come le smart city possono contribuire a costruire un mondo migliore dopo la pandemia

Smart City post covid

Come le smart city possono contribuire a costruire un mondo migliore dopo la pandemia

07 Agosto 2020 - Categoria Arredo Urbano

Come sarà la vita quotidiana dopo la pandemia causata dal Covid-19?

La risposta non è ancora chiara, il dibattito è ancora aperto. Tuttavia una cosa è certa: non possiamo lasciare tutto come prima.

Questi mesi di incertezze e stop obbligato ci hanno costretti a guardare in faccia il livello di inadeguatezza di molte città italiane, spesso ancora molto lontane dagli standard europei di smart cities.

Insomma, l’Italia ha bisogno di città più smart, moderne e interconnesse, che offrano una qualità della vita migliore e permettano ai cittadini di muoversi in sicurezza.

Cos’è una Smart City?

Una Smart City è un luogo dove le reti e i servizi tradizionali sono resi più efficienti attraverso l’uso di tecnologie digitali e di telecomunicazione, in modo che abitanti e imprese possano trarne vantaggio.

Il concetto di Smart City va ben oltre gli aspetti riguardanti le tecnologie di comunicazione e informazione, ma abbraccia anche il concetto di sostenibilità ambientale, sottolineando l’importanza dell’impegno per una migliore gestione delle risorse e minori emissioni.

In un contesto urbano questo si traduce in reti di trasporto efficienti, spazi verdi e sistemi per lo smaltimento dei rifiuti e riciclaggio adeguati.

Se già da qualche anno si discuteva della necessità di creare spazi pubblici più intelligenti e meglio organizzati, la pandemia e il distanziamento sociale hanno reso questa necessità un bisogno immediato.

In che modo le Smart City possono migliorare le nostre vite?

Le settimane di lockdown ci hanno messo di fronte ad alcune mancanze e arretratezze che caratterizzano i centri abitati in Italia.

Uno tra questi è l’accesso al digitale.

Il fatto di essere costretti a lavorare e studiare da casa ha reso evidente che la copertura delle infrastrutture di comunicazione di molte città italiane ha bisogno di essere migliorata.

Non solo per poter permettere a chi lo desidera di continuare a lavorare in modalità smart working, ma anche per il fatto che ormai riunioni e videoconferenze su Zoom e Google Meet faranno parte della vita quotidiana di lavoratori e studenti.

L’importanza di costruire infrastrutture digitali adeguate è già stata sottolineata durante il lockdown, ma continuerà a essere una priorità anche dopo.

L’uso di nuove tecnologie sarà fondamentale anche per continuare la lotta al Covid-19 che potrebbe continuare a essere una minaccia, almeno fino a quando non verrà trovato un vaccino.

Nel periodo di tempo in cui dovremo convivere con il virus, la tecnologia sarà fondamentale per tracciare e tenere sotto controllo i contagi.

Ma non solo, se aspiriamo veramente a rendere le nostre città più intelligenti e interconnesse, sarà necessario ripensare l’attuale sistema di trasporto urbano.

Ci si aspetta che i nuovi sistemi di trasporto diventino più leggeri, tecnologici e gestibili da remoto, pronti a rispondere alle nuove esigenze della Smart City post Covid-19.

Un miglioramento dei sistemi di trasporto non solo sarà utile per soddisfare le esigenze della popolazione post pandemia, ma sarà anche necessario per contrastare un’altra minaccia altrettanto pericolosa: quella del cambiamento climatico.

Gli incentivi per l’acquisto di nuovi mezzi di trasporto meno inquinanti e più tecnologici sembrano andare in questa direzione, così come l’incentivo all'acquisto di biciclette e altri mezzi elettrici per la micro-mobilità, che renderanno necessario un arredo urbano più smart, per rispondere nuove a esigenze di chi si muove in città.

Perché le città hanno bisogno di un arredo urbano più smart

Il bisogno di un arredo urbano smart e di creare spazi pubblici più intelligenti non è dettata solo dalle necessità sorte con la pandemia, ma va di pari passo con l’aumento della popolazione nei grandi centri abitati e la necessità di trovare soluzioni innovative che riducano l’impatto ambientale delle città.

l’Istituto Nazionale di Urbanistica auspica un incremento della rete pedonale e ciclabile, insieme a una valorizzazione degli spazi pubblici da parte delle amministrazioni locali.

Come contribuisce Urban 360 gradi a rendere la tua città più smart?

Urban 360 gradi offre prodotti innovativi, pensati per migliorare la viabilità e la sicurezza di ogni città in tutti i suoi aspetti.

Un gruppo di esperti progetta i nostri prodotti per arredo urbano in modo che siano adatti a soddisfare le esigenze delle città del futuro e garantiscano alti standard di qualità e resistenza.

Ecco quali sono secondo noi gli arredi che non possono mancare in una moderna smart city:

Elios Smart Bench

Elios panchina intelligente

Elios è una panchina multimediale, dal design all'avanguardia e un po’ futuristico, perfetta per una città sempre più interconnessa.

Si tratta di uno dei più classici elementi per arredo urbano ma ripensata in chiave moderna, in modo che possa offrire ai cittadini del ventunesimo secolo tutto ciò di cui hanno bisogno.

Questa panchina è infatti dotata di pannelli solari che forniscono l’energia necessaria per la sua illuminazione LED notturna e per la sua funzione di postazione di ricarica e connessione wifi.

Di seguito le caratteristiche principali di Elios Smart Bench:

  • Alimentazione con energia rinnovabile tramite pannelli a celle solari;
  • Illuminazione notturna a LED intelligente;
  • Prese di ricarica USB;
  • Postazioni di ricarica wireless;
  • Connessione alla rete Internet.

Windows One

smart city post covid

L’attenzione sempre maggiore verso i problemi ambientali richiedono una maggiore cura per il riciclaggio dei rifiuti. Per questo motivo le amministrazioni locali devono provvedere a fornire ai propri cittadini gli strumenti necessari per una corretta separazione dei rifiuti anche nei luoghi pubblici.

I cestini porta rifiuti Windows One presentano le seguenti caratteristiche:

  • La struttura laterale è composta da due lamine d’acciaio zincato verniciato e presso piegato, la base, anch’essa in lamiera, è sagomata al laser, zincata e verniciata;
  • Dotati di coperchio estraibilein acciaio zincato e verniciato e cerniera a scomparsa;
  • Ogni modulo ha una portata di 35 L;
  • Dimensioni 300x300x735 mm.

City Bike

rastrelliera portabici City Bike

Siamo convinti che le città del futuro debbano diventare sempre più bike friendly, non è infatti un mistero che le persone apprezzino sempre più gli spostamenti in bicicletta piuttosto che in auto.

Le smart city, oltre che destinare vaste aree alla circolazione di sole biciclette, dovranno anche attrezzarsi per fornire servizi adeguati ai propri ciclisti.

City Bike è la rastrelliera perfetta per una città smart, dal design minimale ed elegante che può essere facilmente adattata a qualsiasi contesto urbano.

  • Questa rastrelliera è modulare, questo significa che è possibile installare il numero di moduli di cui si necessità senza dover essere obbligati a rispettare schemi o standard predefiniti;
  • Prodotto di facile installazione grazie ai fori posti alla base;
  • È possibile scegliere il colore più adattato alla location in cui si vuole posizionare.

Ti invitiamo a visionare il nostro catalogo online, dove potrai trovare questi e tanti altri elementi per un arredo urbano più smart e interconnesso.

Articoli correlati

arredo urbano per spazi pubblici
07 Agosto 2020 - Categoria Arredo Urbano

Come l’arredo urbano può modernizzare gli spazi pubblici

Luoghi ridisegnati e trasformati, quartieri e aree completamente cambiate e […]

continua a leggere...
panchina arredo urbano
07 Agosto 2020 - Categoria Arredo Urbano

Le nostre panchine per parchi e giardini pubblici

Riesci ad immaginarti un giardino pubblico senza una panchina per […]

continua a leggere...
arredo urbano migliori soluzioni
07 Agosto 2020 - Categoria Arredo Urbano

Le migliori soluzioni di Arredo Urbano

Ogni giorno, per svariati motivi ci muoviamo all’interno degli spazi […]

continua a leggere...